Il 2 giugno si celebra un doppio anniversario: la nascita della Repubblica e il suffragio universale femminile.

Finalmente, dopo il ventennio fascista, gli italiani poterono esercitare i loro pieni diritti politici, convocati alle urne per scegliere tra Repubblica e Monarchia e per eleggere i deputati dell’Assemblea Costituente che avrebbe dato vita alla nuova carta costituzionale.

Un giorno di festa con file ovunque davanti ai seggi, dovute a una effettiva partecipazione elettorale altissima: l’89,1%.
Donne e uomini scelsero, tramite referendum, di mettere fine al Regno d’Italia che, per 85 anni, era stato guidato dalla famiglia reale dei Savoia.

E oggi come ieri siamo chiamati a un impegno comune per ripartire.
Come ci insegna quel 2 giugno del 1946 che è storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!