fbpx

Comune di Gallese – Elezioni amministrative 3 e 4 Ottobre 2021

Candidato Sindaco

Danilo PIERSANTI

Candidati

Claudia CUTIGNI

Giulio DEL VESCOVO

Daniela GUARISCO

Amedoro LATINI

Daniela MANCINI

Morris MARIANI

Giacomo NARDONI

Roberto RANFONE

Marco ROSSI

Manuel TASSOTTI

Programma elettorale lista “Gallese Futuro” per Danilo Piersanti Sindaco

Premessa

GALLESE FUTURO: Un percorso decennale, attraverso una devastante crisi economica e, poi, pandemica, con una certezza: il nostro essere presenti al fianco dei gallesini!

Perché prima di tutto un paese è fatto dalle risorse personali e collettive di coloro che ci vivono e si impegnano per un futuro condiviso.

Dieci anni di belle esperienze ed anche di momenti difficili che solo grazie al grande spirito associativo della cittadinanza siamo riusciti a superare.

Oggi questa base di concretezza e conoscenza si rinnova in modo profondo per costruire il futuro di Gallese e di noi tutti.

Sappiamo che i temi che ci troveremo di fronte sono molteplici ma non perderemo mai di vista che, con noi e di fronte a noi, ci sono… INNANZITUTTO LE PERSONE!

Ascolto, accoglienza e solidarietà sono i valori su cui continueremo a fondare le nostre scelte.

L’azione politica e amministrativa dei prossimi anni sarà rivolta a raccogliere le nuove sfide che attendono il nostro paese con l’obiettivo della ripresa e dell’ammodernamento a tutti i livelli.

Quello che presentiamo di seguito è la nostra proposta programmatica per il prossimo quinquennio e per gli anni a seguire, con una visione che riteniamo coerente con i nostri principi guida e con quelle che ci appaiono come le maggiori esigenze della nostra comunità.

Opposizione al Deposito Nazionale dei Rifiuti Radioattivi

Gallese è stata coinvolta nel processo di localizzazione del Deposito Nazionale dei Rifiuti Radioattivi, che dovrà ospitare le scorie nucleari che saranno prodotte nei prossimi decenni dallo smantellamento delle centrali nucleari e da applicazioni industriali e sanitarie. Alcune porzioni del nostro territorio sono state inserite tra le aree, in tutto 67 in Italia, ritenute sufficientemente sicure per ospitare l’impianto: 2 di queste aree sono situate nel territorio di Gallese e altre 4 si trovano tra Corchiano, Vignanello, Vasanello e Soriano.

La scelta definitiva del sito dove sarà realizzato il deposito avverrà nell’arco dei prossimi 2 anni, a seguito di approfondimenti tecnici e trattative con le comunità locali. Il Comune di Gallese, pur riconoscendo la necessità prima di tutto ambientale di trattare in modo appropriato i rifiuti radioattivi, si è fin da subito opposto all’ipotesi della sua costruzione in questo territorio, ritenuto non adatto e comunque vocato ad utilizzi più a misura d’uomo ed ecocompatibili, ma anche soprattutto in difesa della salute dei cittadini.

È evidente che la questione Deposito Nazionale debba essere tra quelle prese maggiormente in considerazione dalla prossima Amministrazione Comunale, essendo tale progetto in grado di condizionare la nostra storia addirittura per alcuni secoli, per giunta con esiti incerti dal punto di vista della salute delle future generazioni.

Per questo Gallese Futuro proseguirà nell’azione di contrasto al progetto del Deposito Nazionale, agendo in tutte le sedi istituzionali, politiche e tecniche, anche con il sostegno della popolazione, impiegando le risorse necessarie.

Lavori Pubblici

Un progetto di un’opera pubblica richiede sovente più di un quinquennio per essere realizzato, sia ragioni di per complessità tecnica e amministrativa, sia per la difficoltà di reperire le risorse necessarie.

Pertanto è molto importante la qualità della programmazione degli interventi, in modo da poter mantenere la propria validità per un certo lasso di tempo e resistere all’avvicendarsi delle Amministrazioni.

Gallese Futuro ripartirà dal Programma Triennale dei Lavori Pubblici approvato dall’attuale Amministrazione, perseguendo nei prossimi anni la realizzazione delle opere già pianificate. Tra questi segnaliamo:

• la messa in sicurezza dei costoni del pianoro tufaceo del centro storico;

• il miglioramento sismico degli impianti sportivi;

• il restauro e consolidamento della chiesa di San Lorenzo;

• la riqualificazione urbanistica della frazione di Valli e Gallese Scalo;

• la realizzazione del parco fluviale urbano dagli impianti sportivi alla chiesa di San Famiano;

• l’ampliamento del civico cimitero;

Oltre a quanto sopra è necessario potenziare nei prossimi anni il sistema acquedotto-fognatura, per migliorare il servizio idrico agli utenti e rendere lo smaltimento dei reflui urbani non dannoso per l’ambiente. Sarà aumentato l’approvvigionamento di acqua potabile, anche attraverso l’escavazione di nuovi pozzi, e sarà completato il sistema di impianti di fitodepurazione di media-piccola dimensione dislocati sul territorio, per un trattamento ecocompatibile degli scarichi fognari. L’obiettivo è l’autosufficienza idrica entro 2/3 anni e la depurazione del 100% dei reflui urbani entro 10 anni.

Il borgo di Gallese è di grande valore urbanistico ed edilizio: l’impianto urbano medievale è tutt’ora chiaramente riconoscibile e sono presenti numerosi edifici storici di pregio. Oggi la sua vivibilità è penalizzata dall’eccessiva presenza di automobili in sosta, che mette a rischio la circolazione pedonale, specialmente di anziani e bambini; la sosta permanente, inoltre, ostacola le attività commerciali e la fruizione di uffici e servizi pubblici. Sarà aumentata la dotazione di parcheggi nelle adiacenze del centro storico, anche per favorire e assecondare un progressivo ripopolamento e la fruizione turistica. Si dovrà aumentare l’accessibilità pedonale del borgo, mediante ascensori e/o scale mobili dai parcheggi. L’obiettivo sono 100 nuovi stalli nei prossimi 10 anni, procedendo anche per lotti. Saranno sperimentate politiche di incentivazione alla sosta prolungata fuori entro l’Arco di Porta; sarà potenziata la sosta con disco orario; saranno attivate campagne di sensibilizzazione al rispetto dei pedoni nel centro storico.

La Strada Provinciale Gallesana è l’unico asse di collegamento tra i centri abitati di Gallese, per molti tratti a corsia unica per entrambi i sensi di marcia, pericolosa per pedoni e ciclisti. Realizzare un asse ciclopedonale dalla chiesa di San Famiano fino a Gallese Scalo migliorerà di molto la situazione: questo asse, complanare alla strada o lungo il Rio Maggiore, proseguendo il parco fluviale urbano già in programma, collegherà la stazione ferroviaria al resto della città, anche in previsione di una crescente diffusione di biciclette e mezzi individuali elettrici, per una mobilità sostenibile e sicura. L’obiettivo è porre la prima pietra entro 10 anni. Nel frattempo saranno intraprese tutte le possibili azioni di sicurezza stradale nei tratti urbani della provinciale.

La scuola è uno dei cardini della società civile: bambini e ragazzi vivono molte ore delle loro giornate negli ambienti scolastici, che devono essere sicuri, salubri e funzionali. Le scuole di Gallese sono state negli anni costantemente manutenute e migliorate, e su di esse sono in progettazione interventi di adeguamento sismico ed efficientamento energetico. Dei tre plessi scolastici, quello che presenta maggiori criticità è la scuola media, per via della pericolosa collocazione dell’edificio per giunta non adatto alla funzione. Si vuole accorpare la scuola media a quella elementare, ampliando l’attuale edificio, ottimizzando gli spazi e razionalizzando i servizi scolastici (mensa) in un’ottica di risparmio gestionale. Seguirà la rifunzionalizzazione del fabbricato dell’ex Consorzio agrario attualmente scuola media per attività collettive (teatro), servizio essenziali (ambulatori) o ricettive (ostello), cogliendo le opportunità di finanziamento esterno. L’obiettivo è completare la prima fase (accorpamento) entro 6/7 anni e la seconda fase (rifunzionalizzazione) in 10 anni.

Recentemente il Comune ha riacquisito al termine di un lungo contenzioso giudiziario le aree e gli immobili degli ex impianti sportivi a Gallese Scalo. Sarà riqualificato l’ex bocciodromo per il riutilizzo come magazzino o multiuso, liberando altri spazi di maggior pregio. Tali opere sono finanziabili utilizzando parte dei proventi della vendita delle aree adiacenti (ex campo sportivo). I tempi di realizzazione dipenderanno anche dal compimento della vendita.

L’illuminazione pubblica, tecnologicamente obsoleta, rappresenta un costo molto elevato per il bilancio comunale. Si procederà quindi al progressivo efficientamento e/o sostituzione utilizzando corpi illuminanti a led. Nell’ambito di questo intervento sarà realizzata una illuminazione artistico-scenografica del borgo. L’opera potrà essere realizzata senza aggravio per le casse comunali attraverso il cosiddetto Finanziamento Tramite Terzi (F.T.T.), cioè stringendo un apposito accordo con una Energy Services Company (E.S.Co.). La E.S.Co. finanzia, realizza e gestisce le opere, e rientra dell’investimento incamerando per un tot di anni il risparmio energetico ottenuto; il Comune paga alla E.S.Co. per il medesimo tot di anni l’importo della bolletta energetica ante lavori, ottenendo a fine contratto una illuminazione pubblica nuova ed efficiente. Per questi scopi il Comune di Gallese è socio della E.S.Co. Provinciale Tuscia S.p.A., società a totale partecipazione pubblica, con la quale ha già avviato una prima fase ricognitiva sugli impianti comunali.

Sarà completato il recupero dell’ex Convento di Sant’Agostino, destinandolo in parte per ospitare l’asilo nido che si intende istituire nei prossimi anni, e in parte per la ricettività di turisti e pellegrini (ostello). L’obiettivo è di completare l’intervento in 6/7 anni.

Sarà riaperta al pubblico di Via del Pellegrino, previo la messa in sicurezza del costone tufaceo, fondamentale collegamento tra il Santuario di San Famiano e il Museo e Centro Culturale Marco Scacchi, due dei più importanti Punti di Interesse turistico e culturale di Gallese.

La complessa serie di opere che proponiamo contribuiranno a rendere Gallese più ricca, più efficiente, più ecocompatibile e quindi più vivibile e attrattiva, innanzi tutto per i giovani di oggi e gli anziani di domani. Ci vorrà del tempo, ma soprattutto saranno necessari corposi investimenti, che non potranno realisticamente provenire dalle casse comunali. Come già l’Amministrazione uscente, Gallese Futuro agirà su tutti i tavoli istituzionali per intercettare finanziamenti regionali, statali e comunitari, ma si avvarrà anche di forme di cooperazione con soggetti privati, attraverso il Project Financing e l’Art Bonus.

Tornando al tema della pianificazione, durante il prossimo quinquennio, presumibilmente nei prossimi 12/24 mesi entrerà in vigore il nuovo Piano Urbanistico Comunale Generale (ex Piano Regolatore Generale), il cui iter approvativo è in via di completamento. Grazie all’impegno dell’Amministrazione uscente, dopo alcuni decenni, Gallese tornerà ad essere dotata di uno strumento di governo del territorio aggiornato, commisurato alle attuali esigenze edificatorie e conforme alle norme e gli strumenti di pianificazione sovraordinati.

Sviluppo Turistico

Negli ultimi anni le preferenze delle persone sono profondamente mutate, e al turismo di massa rivolto alle frenetiche località balneari/montane e alle maggiori città, si sono affiancate forme villeggiatura alla scoperta di luoghi nascosti, culture diverse e prodotti locali, rispettando l’ambiente. Le permanenze medie sono più brevi che nel passato, è in forte crescita il turismo esperienziale e la ricerca della genuinità dei luoghi. I borghi si prestano molto ad intercettare questa moderna clientela, proprio perché sono in grado di offrire cultura, ambiente, buona tavola e relax.

In questo contesto, Gallese possiede buone potenzialità di sviluppo, grazie alla qualità del borgo immerso nel verde naturale, la sua storia millenaria e il territorio ricco di elementi naturali e archeologici. Inoltre, Gallese è facilmente raggiungibile da Roma e toccata dalle vie di comunicazione nazionali principali.

Affinché il turismo possa diventare un settore economico rilevante è necessario intraprendere azioni politiche e amministrative rivolte a coniugare i valori intrinseci del luogo alla disponibilità di specifici servizi.

Su questo fronte l’Amministrazione Piersanti ha agito con lungimiranza promuovendo la redazione di Piano Triennale di Promozione Turistica, che consentirà nei prossimi anni di indirizzare nel migliore dei modi la promozione di Gallese, favorendo anche l’intercettazione di finanziamenti regionali o comunitari.

Già nelle prime fasi della sua attuazione, il Piano ha consentito la creazione del brand turistico, composto da logo e slogan, da utilizzare in futuro su tutti i contenuti promozionali, e lo sviluppo del sito web turistico visitgallese.it, attualmente in fase di sperimentazione.

Gallese Futuro crede nello sviluppo turistico di Gallese e nel processo di crescita avviato dall’attuale Amministrazione, e punterà da una parte all’attuazione del Piano e dall’altra al miglioramento complessivo della città, creando le condizioni favorevoli al nascere di attività imprenditoriali e innescare un circolo virtuoso di potenziamento reciproco.

Si procederà all’attuazione della convenzione recentemente stipulata dal Comune con Centro Alpino Italiano (C.A.I.) e Associazione Pro Loco, per l’organizzazione, la gestione ed il monitoraggio della rete sentieristica e della viabilità minore nel territorio comunale. Attuando la convenzione i nostri percorsi naturalistici entreranno a far parte della rete sentieristica nazionale.

La possibilità di attingere al Servizio Civile Universale, a cui il Comune di Gallese si è recentemente accreditato, darà la possibilità di mantenere aperto in modo continuativo un Punto di Informazioni Turistiche nel locale collocato sopra l’arco di porta, migliorando sensibilmente l’accoglienza turistica e dando nel contempo opportunità lavorative a giovani che saranno formati allo scopo.

Nel prossimo quinquennio si avvieranno i procedimenti volti al conseguimento della Bandiera Arancione, marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano, e all’ammissione di Gallese tra i Borghi Più Belli d’Italia, riconoscimenti che offrono uno straordinario veicolo di visibilità a scala nazionale e internazionale.

Sarà inoltre eseguito, in ambito sovracomunale, il progetto presentato dal Biodistretto della Via Amerina e delle Forre e finanziato dalla Regione Lazio denominato “Bio renaissance: Terre Falische, tra borghi sospesi e Grand Tour”, che ha l’obiettivo di valorizzare e promuovere il territorio, costituendo una D.M.O. (Destination Management Organizzation) tra soggetti pubblici e privati in grado di gestire integralmente e sistematicamente la destinazione turistica del comprensorio.

Fondamentale per lo sviluppo dell’attività turistica è la fruibilità dei siti archeologici, degli edifici di pregio e delle chiese. Saranno stipulate apposite convenzioni con i proprietari privati e le autorità ecclesiastiche. Saranno inoltre promosse le attività amministrative per l’ottenimento della “dichiarazione di interesse culturale” da parte del Ministero della Cultura per i beni storici maggiormente significativi, attivando di conseguenza i necessari meccanismi di tutela.

La recente nomina della Basilica di San Famiano a Santuario diocesano e la proclamazione di San Famiano quale Patrono dei Pellegrini che visitano la sua tomba, accrescerà l’afflusso di pellegrini sviluppatosi in questi anni grazie alla istituzione del Cammino della Luce, itinerario collega Aquileia a Roma passando per Assisi e che nelle nostre zone ricalca la Via Amerina. Oltre a continuare a mettere a disposizione i locali comunali alla bisogna, in collaborazione con la Parrocchia di Santa Maria Assunta, per sopperire alla carenza di posti letto attuale, la nostra azione amministrativa sarà tesa a favorire la nascita di strutture ricettive extra alberghiere, come esercizi di affittacamere, bed and breakfast, abitazioni ad uso turistico, fornendo supporto e tentando di intercettare finanziamenti ad hoc, che saranno banditi in occasione del Giubileo 2025.

Funzionali allo sviluppo turistico sono senza dubbio gli eventi culturali, enogastronomici e folcloristici, di cui Gallese è ricca anche grazie all’impegno di molte associazioni di volontariato, che andranno maggiormente valorizzati, primi fra tutti i Festeggiamenti a San Famiano, che grazie all’impegno dell’Amministrazione uscente sono stati inseriti nell’Albo delle Rievocazioni Storiche del Lazio.

La ferrovia Orte Capranica-Sutri Civitavecchia ha oggi una certa probabilità di apertura, ovviamente non nell’immediato. Essa infatti è stata inserita nell’elenco delle ferrovie turistiche istituite da una Legge dello Stato 2017, e anche nel Piano della Mobilità, dei Trasporti e della Logistica approvato dalla Regione Lazio nel 2021, ma mancano i finanziamenti necessari alla rifunzionalizzazione. Gallese Futuro manterrà la posizione politicamente favorevole alla riapertura fin qui sostenuta, appoggiando iniziative di sensibilizzazione nelle sedi competenti.

Saranno infine da non trascurare le potenzialità di sviluppo legate alla musica e allo sport, che generano ingenti flussi di appassionati, grazie alla cultura musicale radicata e alla vocazione musicale del Museo Marco Scacchi, nonché alla disponibilità di impianti sportivi di alto livello.

Innovazione e digitalizzazione

L’evoluzione rapida e continua della tecnologia, e una pandemia che ha totalmente cambiato il modo di vivere, di comunicare di fare acquisti ma soprattutto limitando e contingentando l’accesso ai luoghi pubblici ci impone un doveroso aggiornamento delle strategie comunicative, visto anche la notevole mole di richieste alle informazioni e ai servizi.

La road map operativa inizia nel 2017 quando il Comune ha cominciato con l’implementazione di pagoPA sul sito internet istituzionale per i pagamenti spontanei su: occupazione suolo pubblico, diritti, servizi scolastici e altro. Nel 2021 il MITD (Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale) ha elogiato il Comune di Gallese, essendo uno dei primi comuni sotto i 3.000 abitanti a fare il passaggio all’app IO, che ha come obiettivo quello di diventare il punto unico di accesso per tutti i servizi pubblici digitali del nostro paese. Gallese è quindi diventato uno degli enti locali italiani con l’offerta più completa su app IO. In questo contesto si inserisce l’opportunità per il Comune di instaurare una nuova comunicazione efficace, immediata e costante con i propri cittadini, integrata con le informazioni che già sono veicolate attraverso il sito istituzionale, sfruttando tutte le possibilità dello smartphone. Nascerà “Il Comune a portata di mano del cittadino”, idea già in fase di progettazione, che consiste nello sviluppare un APP istituzionale collegata e personalizzata alle nostre specifiche esigenze. Uno strumento tangibile per tenere informati i cittadini sulle novità, sulle notizie e sugli eventi di interesse, garantendo loro la possibilità di partecipare attivamente alla vita comunale. Un’opportunità per accorciare le distanze tra Ente e Cittadino, e rendere più efficiente e immediato il flusso di informazioni istituzionali, turistiche, culturali e commerciali ottenendo un maggiore dialogo. La digitalizzazione è un fattore determinante per la trasformazione del paese chiamato a promuovere tecnologie infrastrutture e processi digitali, e questa modalità di interfacciarsi ne è parte integrante.

Gli obiettivi generali sono: modernizzazione della Pubblica amministrazione, migliorare la capacità amministrativa, incentivare la semplificazione e snellimento delle procedure amministrative grazie alla digitalizzazione. Saranno potenziati i servizi digitali negli ambiti di identità, autenticazione, certificati, pagamenti, segnalazioni, tutto ciò riducendo i costi e i tempi che gravano su imprese e cittadini, andando incontro alle esigenze di privati e aziende senza code e senza spostarsi da casa o dall’ufficio, prestando attenzione anche a coloro che non hanno la possibilità di spostarsi con autosufficienza.

Ambiente, ecologia e sviluppo sostenibile

La transizione ecologica e la sostenibilità ambientale sono temi centrali nella politica europea, nazionale e regionale, ma soprattutto sono di primaria importanza per i cittadini, specialmente per le future generazioni. Un ambiente sano ha bisogno di comportamenti virtuosi, lo sviluppo sostenibile passerà nel continuare l’azione propulsiva del Biodistretto della Via Amerina e delle Forre, di cui il Comune di Gallese, insieme agli altri, è stato uno dei fondatori. Azione che ad oggi, con un minimo investimento, ha già permesso la realizzazione del Gruppo di Azione Locale (G.A.L.) dell’Agro Falisco con l’arrivo di nuove risorse economiche per Gallese. Molto è stato fatto negli ultimi anni per ridurre sempre più l’impatto ambientale, come ad esempio l’installazione di impianti fotovoltaici negli edifici comunali e la costruzione di un fitodepuratore per le acque reflue, fino all’implementazione della raccolta differenziata.

Su questi temi molto altro andrà fatto, per queste ragioni il nostro impegno sarà massimo affinché la gestione della cosa pubblica dia una considerevole importanza all’ambiente ed alla sua tutela. Il primo passo sarà la costituzione di una Comunità Energetica Rinnovabile sul territorio comunale con la collaborazione del Biodistretto della Via Amerina e delle Forre (iter già avviato con Delibera n. 41 DEL 14-04-2021) all’interno del progetto europeo ReDREAM, attraverso cui sarà possibile produrre e consumare localmente energia da fonti rinnovabili. La Comunità Energetica consiste in una coalizione di utenti che, tramite la volontaria adesione ad un soggetto giuridico (ad esempio una associazione), collaborano con l’obiettivo di produrre, consumare e gestire l’energia attraverso uno più impianti energetici fotovoltaici locali (sia privati che pubblici): ciò permette un risparmio in bolletta sia per chi produce e consuma sia per i consumatori puri, grazie alla riduzione dei costi di trasporto e agli incentivi statali, utilizzando energia pulita.

Sarà prevista anche l’installazione di colonnine di ricarica per veicoli e bici elettriche con lo scopo di favorire lo sviluppo della mobilità sostenibile, in prospettiva di un notevole incremento delle vendite di automobili elettriche e ibride plug-in nei prossimi 15 anni.

Altro punto importante a tutela del nostro territorio sarà sostenuto dal potenziamento del sistema di fototrappole già installate in zone rurali e boschive, utili come deterrente per contrastare le discariche abusive oltre che per sanzionare chi contravviene al divieto di abbandono rifiuti.

Sostegno alla crescita demografica e all’imprenditoria

La pandemia ha ampliato notevolmente il ricorso allo smart working, cioè del lavoro a distanza, da casa. Il dover essere in ufficio solo saltuariamente ha affievolito la necessità di risiedere nelle vicinanze del posto di lavoro, aprendo a molti lavoratori la possibilità di trasferirsi dalla grande città ai piccoli centri, più a misura d’uomo e dal costo della vita decisamente più basso. Recentemente l’Associazione Nazionale Comuni d’Italia (A.N.C.I.) e l’Associazione Borghi più belli d’Italia hanno presentato una proposta di legge per favorire le famiglie a trasferirsi, istituendo incentivi e agevolazioni alle imprese e alla pubblica amministrazione per mandare i propri dipendenti, su base volontaria, a vivere nei borghi; inoltre nella proposta di legge si prevedono anche fondi alle amministrazioni comunali dei borghi per ristrutturare i propri edifici, creare spazi condivisi per lavorare in comunità con postazioni mobili e migliorare i servizi per accogliere le nuove famiglie. Gallese Futuro tenterà di cogliere tutte le opportunità che dovessero presentarsi in tal senso. A prescindere dall’esito della proposta di legge, riteniamo che Gallese, anche per la ricchezza di collegamenti su Roma, possa essere una destinazione appetibile per chi volesse lasciare la capitale. Sarà cura della prossima amministrazione stimolare i proprietari di abitazioni sfitte a proporle sul mercato anche mettendo a disposizione i siti web istituzionali, a ottenere dai concessionari una rete di connessione internet sempre più performante, a dotare il paese di colonnine di ricarica per auto elettriche (come già evidenziato), a facilitare il collegamento con la stazione ferroviaria (come già evidenziato).

Il co-working è uno stile lavorativo che prevede l’utilizzo condiviso di un ambiente di lavoro tra imprese diverse: non tutte le attività, specialmente quelle appena nate, hanno la possibilità o l’esigenza di possedere una sede propria, sostenendo i relativi costi. L’Amministrazione Piersanti, con lungimiranza, ha destinato attraverso pubblico bando un appartamento di proprietà del Comune (proveniente dal contrasto alla criminalità organizzata) alla locazione condivisa a canone agevolato a queste piccole attività professionali. Gallese Futuro, oltre che portare a termine il predetto bando, promuoverà nei prossimi anni azioni di informazione e sensibilizzazione affinché anche i proprietari privati possano mettere sul mercato i propri immobili per utilizzi simili.

Come già fatto in passato dell’Amministrazione Piersanti (Rete Gallus, ecc.) sarà colta ogni occasione di sostegno alle attività economiche, partecipando a bandi regionali o comunitari. Inoltre saranno impiegate risorse di bilancio per lo sgravio della tassa per l’occupazione di suolo pubblico e, laddove possibile, di altri tributi locali.

Oltre a quanto sopra, Gallese Futuro si porrà a fianco di tutte le attività economiche virtuose, perseguendo per quanto di competenza comunale il lavoro irregolare e l’evasione fiscale, foriera di concorrenza sleale e ingiustizia sociale.

Agricoltura

L’agricoltura è un’attività rilevante per Gallese nonché una ricchezza, specialmente quando diviene agricoltura di qualità e con un basso impatto ambientale.

Per queste ragioni sarà massimo il nostro impegno per la promozione ed il supporto all’agricoltura che sappia massimizzare la qualità e la quantità delle produzioni senza però incidere negativamente sull’ambiente e sulla qualità della vita di agricoltori e cittadini.

Il punto principale dell’attività amministrativa sarà volto all’informazione e alla formazione nel campo della nocciolicoltura, coltivazione più diffusa, grazie all’implementazione del progetto “La Terra che vorrei” con la collaborazione attiva del Biodistretto della Via Amerina e delle Forre (progetto avviato nel 2021 e che vede il Comune di Gallese già partecipe e finanziatore insieme ad Arsial – Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio) per il supporto di agrotecnici e agronomi nella lotta integrata tramite sportelli informativi gratuiti, monitoraggi della cimice nei noccioleti e di altre patologie, con emissione di bollettini fitosanitari. L’obiettivo è quello di ridurre sensibilmente l’uso di pesticidi (il trattamento va eseguito solo dopo accertata necessità da parte di un agrotecnico o agronomo), abbassando così l’impatto ambientale, riducendo i costi per le aziende agricole e innalzando qualità e quantità dei raccolti. Su questo fronte sarà proseguita l’azione di contrasto all’uso illegale dei prodotti chimici in agricoltura messa in atto dall’Amministrazione Piersanti.

Salute

Mai come in questi ultimi anni il tema della salute si è trovato sotto i riflettori, e questo a causa della pandemia da SARS-CoV-2. Preme innanzitutto sottolineare la gestione virtuosa dell’Amministrazione Piersanti, nell’affrontare quotidianamente le difficoltà legate al rispetto delle norme anti-contagio ed alla gestione dei focolai locali, sapientemente e tempestivamente circoscritti ed arginati, in un contesto nazionale segnato invece da difficoltà di gestione, alto tasso di ricoveri ospedalieri ordinari e nelle terapie intensive, e purtroppo decessi. Notevole è stato inoltre il supporto ai cittadini più fragili, i più colpiti dall’isolamento forzato e mai lasciati soli durante tutto il periodo dell’emergenza sanitaria. Gallese Futuro continuerà a lavorare senza sosta per assicurare lo svolgimento delle attività commerciali, lavorative e ricreative nel totale ed assoluto rispetto delle normative vigenti, garantendo ai cittadini la socialità, ma sempre privilegiando la sicurezza e la salvaguardia del diritto più importante, quello alla salute, sia individuale che pubblica.

Nel corso del prossimo quinquennio saranno inoltre sviluppati progetti ritenuti fondamentali,  come la tutela e l’implementazione della promozione della salute pubblica sul territorio e l’idea di attuare programmi di prevenzione gratuiti per le più frequenti patologie che colpiscono il nostro territorio. Inoltre, sarà messa in campo ogni azione possibile per offrire al cittadino la possibilità di ottenere una diagnosi precoce, favorendo il collegamento fra medicina specialistica e quella del territorio. Si tenterà di ripristinare il poliambulatorio specialistico, mettendo a disposizione a condizioni favorevoli i locali comunali, così da offrire possibilità terapeutiche di eccellenza anche ai cittadini gallesini impossibilitati, per i più svariati motivi, a difficili e spesso lunghi viaggi verso strutture sanitarie più grandi e ubicati in altre città.

Gallese è già Comune cardioprotetto grazie all’acquisto ed all’installazione di quattro defibrillatori da parte dell’amministrazione Piersanti. Sarà cura e premura di Gallese Futuro implementare, ancor più di ora, i corsi di formazione, sia per gli operatori sanitari che non, sull’utilizzo e sulla manutenzione degli stessi al fine di formare un maggior numero di persone che siano in grado di prestare la prima assistenza, fondamentale nei momenti di emergenza.

Servizi Sociali e Welfare

I servizi sociali comunali rappresentano quei servizi che vengono erogati per rispondere a bisogni emergenti, per prevenire delle problematiche di tipo sociale, per sostenere e accompagnare coloro che ne abbiano necessità all’interno della comunità di riferimento. Con questo presupposto risulta per noi importante dare risalto a ciascuna persona che componga la comunità di Gallese: le persone con disabilità, quelle disoccupate, gli anziani, che sono patrimonio umano e culturale da rispettare e preservare, nessuno verrà lasciato indietro.                      La famiglia costituisce il primo luogo dove ciascun individuo pone le basi per la propria esistenza e dovrebbe donare benessere a tutti i suoi componenti. Riteniamo quindi necessario che l’Amministrazione comunale rivolga la propria attenzione alla condizione delle famiglie di Gallese, affinché possano tutte raggiungere una buona qualità di vita. Questo risulta possibile attraverso un continuo monitoraggio e comprensione delle esigenze di ciascuna fascia d’età e di ciascun nucleo familiare.

È un programma che punta all’accoglienza, all’orientamento, all’aiuto economico ma anche allo scambio culturale quello su cui l’Amministrazione comunale ha deciso di puntare in tema di interventi sociali. Dare risposte impegnandoci su più fronti, per tentare non solo di alleviare certe situazioni di disagio, ma di prevenirle. I nostri progetti prevedono anche la collaborazione con altri enti e istituzioni, nell’ottica di un cammino comune incentrato sul dialogo, sull’inclusione e sulla conoscenza dell’altro, sia esso profugo, immigrato o persona in difficoltà. Scambio culturale, conoscenza e cultura dell’accoglienza sono le parole d’ordine per migliorare la convivenza nella nostra città.

Sviluppo di una progettualità specifica dove all’assistenzialismo verrà integrato da politiche attive che permetta ai cittadini in difficoltà di mantenersi soggetti partecipativi e attivi nella nostra comunità.

L’Amministrazione Piersanti ha sempre avuto a cuore le persone più fragili, anziani, bambini e ragazzi facendo fronte alle necessità, garantendo aiuti e sostegno di qualità. Per il futuro l’intenzione è di rafforzare le attività già presenti, modificando in maniera flessibile le loro modalità di intervento ove ci sia bisogno.

Le azioni saranno quelle di rafforzamento dei servizi di Assistenza Domiciliare Integrata e di Assistenza Domiciliare Educativa per persone più fragili e a rischio emarginazione; sostegni economici a nuclei familiari in difficoltà economica; rete di collaborazione tra il servizio sociale professionale, Caritas, Croce Rossa Italiana e volontariato territoriale.

Ampliamento dei laboratori educativi doposcuola per contrastare i fenomeni in crescita della dispersione scolastica e delle dipendenze anche fra i giovanissimi. Implementazione delle ore di assistenza domiciliare integrata rivolta anche ai minori in gravi condizioni di disabilità, fragilità familiare ecc. Si tratta di un insieme di prestazioni assistenziali, anche sanitarie, fornite presso l’abitazione del paziente. I servizi, organizzati dalle ASL in collaborazione con i Comuni, sono basati sulla collaborazione di diverse figure professionali (medici, infermieri, operatori del sociale, fisioterapisti, farmacisti, psicologi, ecc.).

Prosieguo ed intensificazione dei PUC.

Lo sguardo sarà volto anche ai richiedenti asilo e rifugiati costituendo una rete e un sistema di protezione tra enti locali per la realizzando progetti di accoglienza integrata. Il Comune di Gallese fa parte della rete del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (S.P.R.A.R.) dal 2013/2014 e fu uno dei primi comuni che si fecero promotori di tale progetto. L’esperienza di questi anni ha sicuramente arricchito la nostra comunità che, con tutte le famiglie ospitate, ha dimostrato un’eccezionale solidarietà, vicinanza e collaborazione facendole sentire “un po a casa loro”, facendo sì che il diverso, chi viene da lontano, chi ha una cultura differente dalla nostra non faccia poi così paura se si conosce meglio. Tale aspetto permette di allargare lo sguardo alla relazione che sussiste tra progetti S.P.R.A.R. e il contesto locale. Rispetto a tale punto, il circuito di relazioni sul territorio promosso dall’accoglienza innesca una serie di dinamiche per cui il migrante non è considerato una categoria svantaggiata ma un portatore di interessi, di diritti e di culture mostrando al mondo intero che siamo fattore di sviluppo per il territorio. L’esperienza di arricchimento reciproco offerta dall’accoglienza sarà proseguita da Gallese Futuro nei prossimi anni.

L’aspettativa di vita è aumentata ed è destinata a salire ulteriormente. Per questo motivo, ma non solo, dobbiamo sempre più avere a cuore i nostri anziani, facendoli sentire meno soli e supportando le famiglie che si prendono cura di loro, perché è grazie a loro che è stata scritta la storia del nostro paese e meritano tutto il nostro rispetto. Non sono un peso per la comunità e ci teniamo a fare in modo che possano continuare a vivere nelle condizioni più idonee. In continuità con il lavoro svolto dall’attuale Amministrazione verranno attuate le seguenti azioni politiche per anziani che si possono articolare in diversi interventi che saranno da attuare in sinergia con la ASL:

  • servizi di assistenza domiciliare, favorendo il trasporto da e verso le strutture e gli ospedali;
  • servizi verso gli anziani più fragili in condizione di parziale o totale non autosufficienza o in condizione di solitudine estrema;
  • interventi a favore di cittadini anziani per promuovere occasioni di socializzazione, di utilizzo del tempo libero, magari favorendo lo scambio culturale tra le diverse generazioni incoraggiando attività che aprano un canale di comunicazioni tra gli anziani e i giovani, per disincentivare il distacco che si sta creando. Agli anziani che sono ancora in “risorsa” sarà predisposta una collaborazione a sistema per la collettività (NONNO CIVICO) insegnamento e avvicinamento con la natura e con la terra;
  • mantenuti e rafforzati i centri anziani già esistenti;
  • farmaci a domicilio per anziani in difficoltà;
  • implementazione del servizio prelievi ed analisi (prelievo e trasporto al centro prelievi e  consegna dei risultati presso figli o tutori digitalizzati)
  • servizio trasporto verso centro sanitario, R.S.A., ecc, anche in collaborazione con le i Centri Anziani
  • realizzazione di orti comunali, albo delle badanti-oss-assistenza leggera
  • Potenziamento degli interventi che favoriscano il mantenimento a domicilio di persone fragili, sotto forma di aiuto nella preparazione dei pasti, per la pulizia della casa, per l’igiene personale e con servizio di trasporto

Il sogno su questo tema è realizzare una Comunità Residenziale leggera per anziani all’interno del nostro paese, con quote agevolate per i residenti a Gallese nei limiti e nel rispetto delle procedure amministrative e dei requisiti tecnici e urbanistici che ci impegneremo a valutare.

L’Amministrazione comunale ha il dovere di occuparsi dei propri cittadini sin dalla più tenera età, per questo motivo consideriamo importanti le iniziative destinate al potenziamento delle realtà presenti sul territorio per garantire una fattiva collaborazione tra istituzioni locali e famiglie residenti, alle quali verrà garantita la precedenza nella fruizione del servizio. La realizzazione di un asilo nido amplierebbe l’offerta delle strutture e i servizi per l’infanzia oggi più che mai indispensabili per conciliare le esigenze familiari e occupazionali dei genitori lavoratori, soprattutto per combattere la disoccupazione femminile. L’asilo nido verrebbe immesso presso strutture comunali permettendo a tutte le famiglie di crescere i propri figli con serenità garantendo qualità del servizio e monitoraggio delle tariffe applicate.

Politiche Giovanili

I giovani rappresentano il nostro futuro, la nostra speranza e il nostro investimento, dobbiamo quindi prenderci più cura di loro, sostenendo le loro iniziative, i loro ideali e ascoltando la loro voce cercando di immaginare una visione di mondo attraverso i loro occhi.

La crescita e lo sviluppo del bambino e dell’adolescente, ma anche del ragazzo di maggiore età, sono condizionati in buona parte dal contesto sociale in cui vivono.
Scuola, sport, svago e opportunità disponibili sul territorio sono realtà che caratterizzano presente e futuro di un individuo, migliore è la qualità dell’esperienza e maggiore sarà la soddisfazione del giovane e al tempo stesso del genitore.

Per poter rafforzare un senso di Comunità e infondere nei nostri ragazzi l’orgoglio di essere, dobbiamo stimolarli, invogliarli a vivere il paese coinvolgendoli in attività emozionanti, divertenti, ma anche idonee a sviluppare in loro il senso civico e renderli dei Cittadini responsabili.

Gli eventi e le conseguenze legate alla pandemia dovuta da Covid-19 hanno fatto sì che queste realtà venissero a mancare completamente in alcuni periodi.

Seppure già evidenti i problemi legati all’utilizzo eccessivo di telefoni, pc e videogiochi da parte dei più giovani e non solo è ancora più preoccupante pensare che per tutto questo arco di tempo, le ore dedicate a questo fine sono aumentate notevolmente.

La soluzione è poter svolgere attività e partecipare ad esperienze valide e ben gestite, preferibilmente all’interno del nostro comune.

Gallese Futuro, sensibile alla tematica della crescita del giovane nel quale vede di fatto il futuro del nostro comune, si impegnerà in questo quinquennio a difendere questo principio, ricordando che sentirsi parte della collettività e percepire il bello nel paese in cui si cresce fa sì che aumenti col tempo la voglia di impegnarsi nel mantenere questi principi.

L’Amministrazione continuerà a mettere a disposizione le strutture comunali incrementandole con altre, creando centri di aggregazione possibilmente in luoghi dove sono esistente già realtà associative per attività che, durante l’anno, possano coinvolgere attivamente i nostri ragazzi cercando di garantire nel periodo di pausa scolastica l’organizzazione di campi estivi ma anche invernali favorendo tutti i nuclei familiari che non hanno la possibilità di disporre delle stesso periodo di ferie durante la pausa scolastica. Le azioni saranno:

  • utilizzo degli spazi comunali per le attività extra scolastiche e didattiche con  ampliamento degli orari di apertura o prosecuzione degli stessi, creando luoghi di inclusione e socializzazione con l’avvio di laboratori teatrali, cinematografici (Creazione di cortometraggi), di lettura, musicali, informatici (usare nel modo giusto lo smartphone), gruppi di studio, di sostegno, seminari, fotografia, pittura , arte, scultura, artigianato;
  • biblioteca : punto di incontro per studio, incentivare la lettura creativa per bambini (fiabe), in collaborazione con la scuola e con il volontariato. (Biblioteca diffusa);
  • potenziamento di piazze e aree verdi dove sono collocati giochi e/o impianti sportivi mantenendoli accessibili, funzionali e in sicurezza;
  • promozione di eventi/esperienze volti a favorire la partecipazione dei giovani ad attività sociali, ludiche, culturali e sportive;
  • favorire lo scambio culturale tra i giovani di Gallese e degli altri Comuni (anche in prospettiva internazionale) con i quali il nostro Comune è gemellato, per promuovere la mobilità giovanile.
  • incentivare l’imprenditoria giovanile con la programmazione di eventi multi-disciplinari legati al mondo del lavoro, della scuola, della salute;
  • continuare l’esperienza del Consiglio dei Giovani, con cui sarà possibile mantenere un contatto diretto con i problemi dei giovani di Gallese;
  • coinvolgere la comunità giovanile nello sviluppo e attuazione del Piano turistico triennale, presentato dall’amministrazione Piersanti nel 2021, fondamentale per indirizzare il turismo anche a fasce di età inferiore a quelle a cui generalmente siamo abituati.
  • coloriamo insieme: individuazione e valorizzazione di strutture comunali dismesse o da ristrutturare (sottopassaggio verso le scuole, portoni centro urbano, ecc)

Promuovere queste attività in sinergia con Associazioni culturali, Consiglio Giovani, volontariato, parrocchia, centro anziani.

Sport

L’Educazione civica culturale e sportiva è la cura e il rimedio a tutti i mali della società.

Le comodità dell’era postmoderna ci hanno reso pigri, inoltre le nuove tecnologie hanno da una parte facilitato e velocizzato la comunicazione a discapito dello scambio culturale e della socializzazione, dall’altra hanno deteriorato il tessuto sociale indebolendo la passione dei giovani allo sport allontanandoli da esso.

Lo stato di benessere e di salute della nostra e delle future generazioni potranno migliorare solo se, a partire dal livello comunale, si riuscirà a trasmettere un chiaro messaggio: lo Sport non deve essere ridotto a “semplice attività fisica” bensì a vero e proprio stile di vita. Al fine di raggiungere questo importante traguardo riteniamo sia utile e necessario porre in essere queste azioni:

  • implementare e diversificare l’offerta sportiva a disposizione per il benessere di tutti senza nessuna distinzione con l’intento di valorizzare le persone e il territorio;
  • promozione campi multidisciplinari per incentivare e promuovere sport e cultura dello sport;
  • migliorare la comunicazione e il confronto tra Comune e Associazioni finalizzato a identificare e conoscere i reali fabbisogni in termini di strutture, impianti, attrezzi sportivi, orari di fruizione, manifestazioni ecc. di tutte le realtà sportive del territorio;
  • promozione dello Sport all’interno delle scuole, inserendo appositi progetti nel PEC (patto educativo di corresponsabilità). Il Patto educativo di corresponsabilità è il documento che deve essere firmato da genitori e studenti contestualmente all’iscrizione nella scuola secondaria di I grado che enuclea i principi e i comportamenti che scuola, famiglia e alunni condividono e si impegnano a rispettare). Uno strumento base dell’interazione scuola-famiglia.e favorendo l’interazione tra la Dirigenza Scolastica e le realtà sportive;
  • valutare e modulare i contratti di concessione di impianti / strutture privilegiando concessioni a lungo termine affinché i soggetti affidatari possano investire nel miglioramento e nell’ammodernamento delle strutture medesime;
  • concordare con le associazioni l’organizzazione di competizioni, tornei a livello comunale e giornate di open day come le “Galleolimpiadi” in sinergia con il comitato festeggiamenti San Famiano e le associazioni sportive
  • welfare a favore di tutti coloro hanno bisogno di sostegni economici per garantirne l’accesso;
  • percorsi naturalistici sportivi con passaggi nei siti archeologici e naturali di Gallese
  • idea di una palestra outdoor (Fitness all’aperto, citando il parco fluviale) per fare attività fisica, mantenersi sani e generare energia! Offrendo strutture di alta qualità alla portata di tutti. L’opportunità di trasformare i parchi locali e i campi da gioco in spazi di salute e benessere per l’intera comunità e affrontare i problemi di salute con la prevenzione, piuttosto che con le cure.

Cultura

Innovazione, sostenibilità, inclusione.

Sono le parole chiave che guideranno il nostro programma culturale.

Il Museo e Centro culturale Marco Scacchi, ormai reinserito nell’Organizzazione Museale Regionale ed in possesso dei requisiti propri di un museo, verrà completato mediante l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali che garantiscono innovazione ed inclusione, mentre le principali attività che vengono realizzate all’interno di esso saranno rafforzate e ulteriormente valorizzate, con una attenzione particolare ai Festival musicali ormai ricorrenti, per i quali sarà consolidato il loro rapporto con le altre realtà regionali, nazionali ed internazionali, nell’ottica di una maggiore sostenibilità dei progetti culturali.

Una attenta cura sarà riservata all’intero patrimonio culturale materiale e immateriale per il quale sarà garantito lo studio e la catalogazione in linea con le direttive nazionali e, laddove possibile, sarà promossa una forte azione per il raggiungimento di riconoscimenti regionali e nazionali.

Per potenziare la Biblioteca, indirizzata ad una utenza di età scolare, si prevede il raggiungimento dei requisiti minimi per il suo inserimento all’interno dell’Organizzazione Bibliotecaria Regionale, ed il consolidamento di attività di promozione della lettura indirizzate non solo ai bambini ma anche e soprattutto verso i giovani.

La grande importanza che sarà riservata alla storia di Gallese sarà alla base della promozione di studi e ricerche del grande patrimonio documentario conservato all’interno dell’Archivio Storico comunale, inserito nell’Organizzazione Archivistica Regionale, da realizzare anche e soprattutto in collaborazione con gli enti di ricerca del territorio.

Sarà infatti mantenuto aperto il dialogo con le istituzioni del territorio (Università, Scuole, Enti etc.), continuando nell’azione di recupero e restauro dei beni e delle opere artistiche.

Sarà mantenuto anche l’inserimento delle strutture culturali all’interno del Sistema dei Servizi Culturali dell’area etrusco-cimina per garantire una imprescindibile collaborazione con le altre strutture presenti nel territorio.

Formalizzeremo le collaborazioni con le Associazioni che collaborano da sempre con l’area museale

Pubblica Istruzione

La scuola rappresenta la colonna portante di ogni comunità, per questo motivo deve essere certamente supportata e valorizzata, è quindi necessario assegnare all’istruzione un ruolo centrale nello sviluppo sociale, civile e culturale del nostro Territorio.

L’Amministrazione Comunale erogherà ogni anno, un “bonus cultura” basato esclusivamente sul merito, a coloro che riceveranno la lode nel voto finale della secondaria di primo grado.

Al contempo verranno adottate misure di sostegno e supporto a favore di studenti meno abbienti.

In continuità a quanto fatto finora, si continuerà ad avere particolare attenzione ai problemi degli studenti con disabilità, attraverso interventi mirati di assistenza e sostegno.

Saranno altresì importanti l’organizzazione di servizi extrascolastici e dei Centri estivi per il periodo di sospensione delle lezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!